23/06/2020

Area Marina protetta “Torre del Cerrano”

Al centro esatto dell’Area Marina protetta “Torre del Cerrano”, ubicata nei comuni costieri di Silvi Marina e Pineto, svetta maestosa la Torre di Cerrano.

Unicum rimasto pressoché intatto, anche se con varie aggiunte e ristrutturazioni, la Torre è un lascito della dominazione spagnola del 1500 sul territorio abruzzese, allora Regno di Napoli. Terminata nel 1568 sotto la supervisione del vicerè spagnolo Salazar, fu usata quale base di avvistamento contro eventuali invasioni saracene e turche. Passata poi in mano private, fu acquistata dalla famiglia Filiani, alla quale si deve la nascita del nucleo abitativo di Pineto e la piantumazione della splendida pineta costiera.

 

Pineto (TE)

Altrettanto affascinate e non priva di mistero, la storia dei resti archeologici antistanti la Torre, probabilmente provenienti dall’antichissimo porto di Hatria, scalo di navi provenienti dal sud. Alcuni di questi resti affiorano oggi sulla battigia antistante la Torre. Altri riposano sul fondo marino e sono visibili a chi voglia avventurarsi in acqua con maschera e boccaglio.

Oggi la Torre è proprietà della provincia di Teramo e sede del Museo del Mare, nonché sede dell’Area Marina Protetta. Il Fortilizio è visitabile, grazie all’ausilio di guide preposte.

Salendo i suoi innumerevoli gradini è possibile rendersi conto della bellezza e ricchezza del territorio, conoscere la fauna marina e la flora dunale che lo rendono unico e avere cenni della storia di questi luoghi.

Il panorama che il visitatore può godere una volta giunto all’ultimo anello, sporgendosi dai merli, ripaga della fatica fatta ed arricchisce l’animo.

Per saperne di più:  www.torredelcerrano.it

E-mail: eventi@torredelcerrano.it

Scritto da B&B la Casa di Rinaldo – Scerne di Pineto

La Casa di Rinaldo B&B